Il chutney di mango e cipolle con il filetto di maiale

Antipasti sfiziosi, Secondi, Secondi di carne

Il chutney è una salsa agrodolce e speziata che di solito si utilizza per accompagnare formaggi o carne di maiale. Cambia colore e sapore a seconda della frutta e delle spezie che si scelgono di usare.
Il chutney di mango e cipolle nasce pensando all’amore e alle ricette afrodisiache raccontate da Isabelle Allende.

Per la vostra prossima cenetta d’amore, vi racconto quindi la ricetta del filetto di maiale con il chutney di mango, che Isabelle Allende elenca tra le salse sensuali del suo libro Afrodita dove si parla di amore per il cibo, amore per le ricette e tradizioni tramandate dalla famiglia e amore per gli uomini con cui ha vissuto. Amore per la vita.

Mi pento delle diete, dei piatti prelibati rifiutati per vanità, come mi rammarico di tutte le occasioni di fare l’amore che ho lasciato correre per occuparmi dei lavori da fare… Non posso separare l’erotismo dal cibo e non vedo nessun buon motivo per farlo; al contrario, ho intenzione di continuare a godere di entrambi fino a quando le forze e il buon umore me lo consentiranno (Isabelle Allende, Afrodita)

Sotto la ricetta trovi le mie riflessioni sull’amore e la formula magica per far durare le coppie, immaginando che esista davvero.

Filetto di maiale con chutney di mango - Posate Spaiate


Ingredienti per il chutney di mango e cipolle

per ottenere 5 o 6 barattoli medio/piccoli

  • 1 mango maturo di circa 800 gr (o più di uno se sono piccoli)
  • 500 gr di cipolle bianche
  • 4 o 5 cucchiai di aceto bianco
  • 6 cucchiai di zucchero di canna grezzo
  • 2 cucchiai di acqua
  • 2 cm di zenzero
  • 1 cucchiaio di curry in polvere
  • 1 cucchiaio di curcuma in polvere
  • 1 cucchiaio di cumino in polvere
  • 1 cucchiaio di semi di coriandolo pestati
  • 1/2 cucchiaino di pepe di Caienna
  • 1/2 peperoncino piccante tagliato a fettine

Come fare il chutney di mango e cipolle

  1. Taglia le cipolle a fettine di circa mezzo centimetro e sciacquarle. Pela il mango e riduci la polpa a dadini, conservando tutto il succo.
  2. Metti lo zucchero e l’acqua in una pentola e fai bollire a fuoco forte, finché lo zucchero comincia a caramellare.
  3. Bagna con il succo di mango e l’aceto.
  4. Aggiungi le cipolle e lascia sobbollire per circa 10 minuti.
  5. Unisci i dadini di mango e tutte le spezie e lascia cuocere per circa 20-25 minuti, mescolando ogni tanto, finché il chutney si addensa un po’. Regola di sale e pepe.
  6. Versa il chutney di mango e cipolla nei vasetti sterilizzati* e chiudili bene con l’aiuto di un canovaccio. Metti i vasetti a testa in giù coperti in un luogo buio con una coperta sopra. Per rendere ancora più sicura la conservazione metti i vasetti in una pentola protetti da un canovaccio e coperti di acqua: fai bollire per 20 minuti e poi raffreddare nella pentola. Si conserva 3 o 4 mesi al fresco e al buio.
  7. *Per sterilizzare i vasetti puoi lavarli bene, asciugarli e poi metterli in forno a 110° in modo da invasare nei vasi caldi.

Ingredienti per il filetto di maiale arrosto

  • Un filetto di maiale di circa 500 gr
  • 2 rametti di rosmarino lunghi come il filetto di maiale
  • spago da cucina
  • olio evo, sale, pepe

Come fare il filetto di maiale arrosto

  1. Lega il filetto di maiale e i rami di rosmarino. Metti un paio di cucchiai di olio evo in una padella antiaderente col fondo spesso e fallo scaldare.
  2. Metti il filetto di maiale nella pentola e fai rosolare a fuoco vivo da tutti i lati finché non si sia creata un bella crosticina. Poi copri col coperchio e continua la cottura per circa 20 minuti girando ogni tanto il filetto. Verso metà cottura regola di sale e pepe.
  3. Fai riposare la carne per almeno 10 minuti e poi tagliala a fette spesse. Il filetto dovrebbe essere ancora rosato e umido all’interno.
  4. Prima di servire scotta le fette di filetto sulla padella calda in modo da terminare la cottura. Accompagna con il chutney di mango e cipolle e pane fragrante.
  5. Il vino da abbinare – stappa una bottiglia di vino bianco aromatico fresco (Traminer aromatico, Vermentino di Sardegna o la mia amata Malvasia Greca).

Filetto di maiale con chutney di mango - Posate Spaiate

Filetto di maiale con chutney di mango - Posate Spaiate

Come si fa a far durare le storie d’amore e a far funzionare le coppie?

Qualche mese fa una coppia di amici, a breve sposi, mi raccontava del corso pre-matrimoniale in cui avevano avuto l’occasione di confrontarsi con delle coppie sposate da tanti anni che hanno condiviso il loro punto di vista per mantenere sempre viva la magia dell’inizio. Il trucco, diceva la coppia di navigati sposi, sta nel cercare di superare le fasi negative e difficili tornando sempre alla fase di innamoramento iniziale. Regalandosi momenti belli e esperienze come si faceva all’inizio. In ogni storia d’amore si ricomincia sempre da dove si era cominciato la prima volta, riavvicinandosi.

Tutte le relazioni nascono da un scintilla che scocca e dal conseguente periodo di innamoramento in cui ci si sente euforici, in cui ogni movimento o atteggiamento dell’altro ci sembra perfetto. Poi con il passare del tempo può subentrare la routine quotidiana con le sue piccole e grandi difficoltà, la stanchezza per il lavoro e le incomprensioni.

La colla più potente per rimanere uniti è quella dell’attrazione e del sesso che seguono molto l’istinto e poco la razionalità. La benzina per far durare l’attrazione è il desiderio che a sua volta si nutre di distanze. Il giornalista Tiziano Terzani dice che il suo matrimonio è durato più di quarant’anni grazie al fatto che lui stava via due o tre settimane per lavoro e quando tornava aveva tante esperienze da raccontare alla moglie che a sua volta gli raccontava le sue.

Questo non vuol dire che dobbiamo diventare tutti inviati di guerra, ma coltivare i nostri interessi, le nostre passioni, mantenendo la nostra personalità. Quello che all’apparenza potrebbe sembrare distacco e lontananza, in realtà sarà una molla per farci stare ancora più vicini e il collante che ci terrà insieme.


Note e suggerimenti

Alcune letture a cui mi sono ispirata per scrivere questo articolo: Massimo Gramellini su Vanity Fair e Tiziano Terzani sull’Espresso.

hs-semaforo_gialloSemaforo giallo: ricetta con un impatto ambientale medio (meno di 4 kg di CO2 equivalente per kg di prodotto finito). Scopri di più sul carbon footprint!

Le ricette simili

Flan di cardi con salsa al parmigiano
I flan di cardi sono un antipasto elegante che ti...
Read more
Verdure invernali al forno: i contorni perfetti...
Idee scenografiche per preparare gustosi contorni con le verdure invernali:...
Read more
Sale Maldon e erbe aromatiche {regali home-made}
Il sale alle erbe è perfetto per confezionare dei pensierini...
Read more

Con le fragole

crostata di frutta fresca_Posate Spaiate

Arriva l’estate!

Panzanella_Posate-Spaiate

Ultime ricette